….GOCCE…(dal blog di hinayana)

CONSULTA I LINK, DA NON PERDERE, ANCHE SOLO PER CURIOSITA’

 

Tu lo vedi, allora è reale. Tu lo tocchi, allora è reale. Ti chiedono, perché credi che sia reale? Tu rispondi, perché posso vederlo, perché posso toccarlo. Cio’ che vedo e che sento, quello è reale. Quando non potrai più farlo allora smetterà di essere reale? Risponderesti di no, probabilmente, risponderesti che dopo di te ci sarà qualcun altro che potrà vederlo, toccarlo, perché è reale, perchè tu l’hai visto. Smetterebbe di essere reale se nessuno potesse più vederlo, toccarlo? Se nessuno lo vedesse e lo toccasse mai? Immagina un mondo senza uomini, senza occhi, senza mani, senza niente. Un mondo completamente vuoto in cui tu non esisti. Una dimensione assoluta sospesa nel nulla in cui c’è solo quell’oggetto. Tu non lo vedi perché non ci sei, non lo tocchi, nessuno lo vede e nessuno lo tocca. Eppure quell’oggetto è esattamente lo stesso che vedresti e toccheresti se tu fossi lì. Allora, è reale o no? Immagina ancora di non essere mai nato, di non aver mai abitato il tuo corpo. Potresti ancora dire che quell’oggetto è reale se non l’avessi mai visto, mai toccato, mai sentito parlarne? Eppure quell’oggetto sarebbe esattamente identico a come lo vedresti e toccheresti tu. E’ reale questo? Per esistere quell’oggetto non ha bisogno di essere visto, toccato, sentito. Per esistere quell’oggetto non ha bisogno di essere reale. Esisterebbe comunque. Questo è reale. Solo questo.  

La prima rivoluzione da fare è dentro sé stessi.

hinayana

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.