….PAPARAZZI..NGHER………..FEDE E MARKETING….

Papa Benedetto XVIL’ultimo successore di Pietro ci ha deliziato con una performance degna di una primadonna viziata. Invece di tirare fuori gli attributi (visto che non gli servono neanche per godere e procreare a cosa gli serviranno mai?), onorare un invito, salire sul pulpito e confrontarsi con chi lo asseconda e soprattutto con chi
lo contesta, instaurando intelligentemente un dibattito democratico, ha preferito fare la vittima. Poverino…. Tutti a coccolarlo, in fin dei conti lui voleva solo essere accettato ed osannato, perchè è un capo spirituale e non può permettersi che una contestazione plateale, a due passi dal suo regno (che non è quello dei cieli) faccia il giro del mondo innescando un pericoloso precedente che può turbare le sue tranquille domeniche con migliaia di fedeli nella sua piazza. Sono convinto che Gesù non sia molto contento. Ho seguito attentamente alcune interviste fatte a docenti che hanno firmato per non invitarlo e mi sono meravigliato che il pensiero comune di questi dotti signori fosse che XVI ( Benedetto mi sembra troppo) abbia agito con astuzia. A parte il fatto che se dava loro particolarmente fastidio la sua presenza bastava che in quei minuti andavano a fumare, in bagno, a telefonare alla moglie, all’ amante o semplicemente a farsi un giro, svuotando la sala della loro presenza. Pensare anche che un qualsiasi uomo (figuriamoci il capo della chiesa) scappando, di fronte ad una sicura ed interessante occasione di confronto (e non ce n’è se si parla sempre a chi è d’ accordo) sia astuto, mi lascia esterefatto. Che ci crediamo o no, colui che egli rappresenta si è fatto mettere in croce e non è scappato. Mentre il ‘nostro’ XVI, da grande leader quale è, essendosi evoluto in tutto (v. lusso, ricchezze, potere, immagine, tornaconti vari, ecc. ecc.) tranne che sulle cose che contano ( l’uso del preservativo, alcuni tipi di ricerca scientifica, l’ accanimento terapeutico, dico, pacs, ecc. ecc.) ha fatto una bella ricerca di marketing riunendo i suoi consiglieri ed ha deciso di non volersi esporre ai fischi  di chi lo contesta.  Astuto? Ha perso un’ occasione d’oro per avere il rispetto di chi non è cattolico e di tutti quei cattolici che non condividono l’ operato ed il pensiero dei potenti uomini di chiesa. NON HABEMUS PAPA.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.