…ANNOZERO…

 
 
 
La democrazia, la libertà di pensiero, la libertà in tutti i sensi, hanno come presupposto principe il fatto che ognuno può e deve pensare con la propria testa stando solo attento a non mancare di rispetto a coloro che la pensano in modo diverso.
Secondo me, chi cade in questa subdola trappola credendo di difendere alcuni valori…..i suoi, o meglio quelli in cui crede, è  un potenziale dittatore.
Chiaramente sto parlando di punti di vista che rientrano nella civile coabitazione, non sto dicendo che se uno ha degli ideali mafiosi o simili bisogna rispettarli.
Posso essere di destra, di sinistra, di centro, Italiano, Albanese,Svedese, romanista, laziale, juventino, ma non sono io il più giusto di tutti; ho le mie idee, i miei colori, ho fatto le mie scelte, ma non sono necessariamente er mejo.
A tal proposito ho rubato dal blog di Hinayana che a sua volta ha rubato dalla sua amica Daria, questa riflessione:
Non dovremmo mai
cercare di seguire
il cammino di un altro,
perché è la sua via,
non la nostra.

Quando il proprio cammino è stato trovato
non resta da fare altro che
incrociare le braccia
e la corrente vi porterà alla meta,
alla liberazione.

Perciò quando lo trovate,
non deviate mai!
La vostra via è la migliore per voi!
Ma questo non è la prova che sia
anche la migliore per un altro.

(Swami Vivekandanda)
Spudoratamente rubata da http://darialand.spaces.live.com
 
 
Marco Travaglio e Sgarbi ad Annozero del 01 maggio 2008

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.