FAI LA COSA GIUSTA……..OVVERO: SE VUOI CAMBIARE IL MONDO COMINCIA A LAVARTI I DENTI ALMENO TRE VOLTE AL GIORNO, MEGLIO QUATTRO.

Questi scritti nascono esclusivamente dalla necessità di ricordare a me stesso i concetti che mi stanno a cuore, perché tutto quello che devo imprimere nella mia coscienza devo necessariamente scrivermelo. Fin da bambino ho sempre avuto la necessità di scrivermi delle lunghe lettere per convincermi delle cose giuste da fare, una volta addirittura l’ ho affrancata e spedita regolarmente.

 Ho sempre pensato che fosse una cosa da tenere nascosta per non passare per decerebrato paranoico, oggi che probabilmente lo sono diventato davvero, credo che valga la pena divulgarlo e vedere l’ effetto che fa.

Parto dal presupposto che un soggetto terzo è sempre un buon dispensatore di consigli in quanto non coinvolto emotivamente in una qualsiasi situazione.

Siamo tutti molto più bravi a consigliare che ad attuarle, le nostre perle di saggezza.

E’ per questo che mi scrivevo lettere in cui consigliavo a me stesso le cose che avrei detto a qualsiasi altra persona. In questo modo riuscivo ad uscire dal campo emozionale tirando fuori da solo le soluzioni ai miei problemi ed il fatto di buttare su un foglio di carta i  miei pensieri imprimeva forte e chiaro nella mia mente i concetti che nessun altro consigliere, verbalmente, poteva darmi con tanta forza.

Ha sempre funzionato.

Il mio segreto, che mi faceva sentire anche un tantino stupido e che così gelosamente ho custodito per tanti anni è stato la mia salvezza psicologica. Vi evito la pippa autobiografica della mia infanzia ed adolescenza.

Naturalmente benvengano tutti coloro che ci stanno vicini nei momenti di bisogno, anch’ io ne ho avuti di importanti.

Ricapitolando, volevo dire che ho iniziato a scrivere questo libro con l’ esigenza principale di ricordare a me stesso le cose importanti della vita, le mie priorità, che sono tutte le cose che posso fare per lasciare un mondo migliore ai miei figli.

Mi rendo conto che la cosa può risultare egoistica, probabilmente lo è, ma ho deciso che questa è una cornice irrilevante, non me ne frega niente.

D’ ora in avanti parlerò sempre in prima persona, perché è a me che sto parlando, chiunque voglia prendere spunti di riflessione lo faccia liberamente.

 

” Gli eroi sono coloro che fanno ciò che è giusto fare sapendo di doverne pagare le conseguenze  (G. Falcone) e consapevoli di non vivere abbastanza per godersi i frutti (il mio amico Leonardo Monducci)

 

 

PENSIERI SPARSI:

Il tartaro:

L’ ultima volta che ho fatto la pulizia dentale dal dentista, dopo aver pagato per l’ ennesima volta 70 Euri, ho provato a chiedergli:< Dottore mi scusi, esiste per caso un prodotto particolarmente efficace per combattere il tartaro prima che si formi? Che so…..un collutorio a base di acido muriatico, il viakal, cose del genere……>.

Lui ha sorriso con l’ aria di chi ha capito tutto della vita e, con un sorrisetto a metà strada tra l’ inventore dell’ acqua calda ed il figlio di Einstein, mi ha risposto:< L’ unico prodotto efficace è l’ olio di gomito unito allo spazzolino e al dentifricio; non costa nulla, ti tiene in allenamento, e può essere sempre disponibile all’ occorrenza, l’ unico modo che hai, però, per renderlo efficace è di usarlo con costanza e soprattutto quando serve>.

Sempre con quel sorrisino strambo ha poi aggiunto:< Devi sapere che il tartaro si forma dopo circa sei ore dal pasto, se lo fai fuori prima, bene, altrimenti sei fottuto>.

Ho fatto due conti rapidissimi e sono giunto alla conclusione che se faccio tre pasti al giorno devo lavarli almeno tre volte al giorno, meglio se quattro in caso di merende fuori orario, così si è sicuri di dividere equamente la giornata in quattro parti da sei ore.

 Tornando a casa, nel traffico cittadino, non riuscivo a smettere di pensare a quanto fosse facile a volte, con un piccolo sforzo,  evitare cose che costano in denaro, tempo e dolore fisico.

A questo punto è d’ obbligo la premessa: da quando sono nato, sono sempre stato un campione nell’ improvvisazione, nel fare le cose all’ ultimo momento, nel non fare le piccole cose facendole crescere fino al punto da dovermi sbattere a destra e a manca risolvendole poi, nella migliore delle ipotesi, quando lo sforzo mi faceva raggiungere livelli di stress poco salutari.

Oltretutto da qualche anno mi ero messo in testa di cambiare il mondo, partendo da me stesso.

Tornando nell’ abitacolo della mia auto, mi sono detto: < Cazzo, tu vuoi cambiare il mondo e non riesci ad eliminare il tartaro dentale? Non si può, no no no no no!!!!!!!!!!!!!!

Vi posso assicurare che non è stato facile, ma con un po’ di organizzazione (set da viaggio), il mio dentista ha ridotto il suo P.I.L. ed io ho ridotto il mio (citazione non a caso se pensate che il tartaro per definizione 腅….: PRODOTTO, INTERNO e LORDO)

La cosa sconvolgente è che cominciando ad adottare questo meccanismo sui denti, ho iniziato ad essere più diligente con quasi tutto quello che mi riguardava, e le mia vita sempre all’ ultimo secondo, ha cominciato a cambiare piega.

Tutt’ oggi sono alla ricerca del miglioramento costante, ma posso dire a gran voce il mio motto:

”SE VUOI CAMBIARE IL MONDO , COMINCIA A LAVARTI I DENTI ALMENO TRE VOLTE AL GIORNO……MEGLIO QUATTRO”.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.