ECO LOGICA

ECO LOGICA

Interessi, nucleare ed energia pulita...............il mio elenco.

20:38, Mar. 28, 2011 .. Posted in ECOLOGIA .. 0 commenti .. Link
In questi giorni, per ovvi motivi che vengono dal Giappone, si è riacceso il dibattito sulle centrali nucleari. Essendo gli unici esseri viventi dotati di intelligenza superiore, la cosiddetta ragione,ed essendone convinti fortemente, non ci rendiamo conto che il prezzo da pagare sta nel fatto che la ragione va usata e non è molto comodo e neanche privo di sacrifici. Come tutti i ragionamenti che la nostra ragione DEVE affrontare, anche il nucleare ha diversi lati della stessa medaglia. Io voglio ragionare, e mettere sul tavolo tutte le carte, quelle vincenti e le "scartine", è proprio il caso di dirlo. Non essendo un esperto, ma un autodidatta curioso, non esporrò le conoscenze scientifiche in mio possesso, ma solo ciò che è il mio semplice pensiero. E' vero che le centrali nucleari producono energia senza emissioni di CO2 e chi cerca di convincere l' opinione pubblica, quella stanca di ragionare, se non di spazzatura televisiva (in media entro in 20 case ogni settimana e la tv accesa quasi sempre propone, grande fratello, tronisti,risse televisive, con relativi accesi dibattiti tra i componenti della famigliuola),sfodera le armi migliori in questo nostro tempo svuotato di ogni cognizione di causa: IL COSTO DELL' ENERGIA GLI ALTRI PAESI LO FANNO ENERGIA PULITA ( PULITA?) BISOGNO IMPELLENTE DI NON DIPENDERE DAGLI ALTRI (omettendo il fatto che uno dei motivi che li spingono a costruirle è proprio la dipendenza da chi, come la Francia, comprando il nostro debito ha presentato il conto). Vi ricordate la partita a scacchi più deprimente della storia? Quella è la prova provata che chi muove i fili di questo teatrino delle marionette sa perfettamente come muoverli, hanno una maestrìa degna dei migliori Pupari dei tempi andati. E nel messaggio ci stanno dicendo che ci tengono sotto scacco. Non dicono che gli scarti delle lavorazioni sono dannosissimi per la salute.Non dicono che non si conoscono tecniche per disattivarne la radioattività. Non dicono che non esistono siti al mondo e neanche nell' universo, abbastanza sicuri per il loro stoccaggio. Non dicono che "dal ´50 ad oggi son state accumulate all´incirca: 15-18 milioni di tonnellate di scorie di 1a e 2a categoria che smetteranno di essere pericolose per la salute tra 10 e 200 anni dalla loro produzione 5-700mila tonnellate di scorie di 3a categoria "riprocessabili" nell´arco di un MILIONE di anni A queste si aggiungeranno 28 centrali attualmente in costruzione,158 progetti da approvare e 64 gia´approvati." Non dicono che una catastrofe come quella del Giappone, che da noi terra di terremoti è facilmente replicabile, rovinerebbe l' esistenza nostra e di molte generazioni future. Non dicono che a causa dei costi elevatissimi della messa in sicurezza di tali scorie, spessissimo le mafie di tutto il mondo sotterrano dove capita questi veleni. Non dicono che chi, per interessi economici, regala un' eredità fatta di barre radioattive alle generazioni future per milioni di anni, dovrebbe essere preso a badilate nella pubblica piazza. Chi volesse approfondire gli aspetti tecnici di tutto ciò che ho scritto, può cercare in rete. Una sola cosa possiamo fare adesso: Partecipare al prossimo referendum, con la consapevolezza che il nostro voto di dissenso, quel gesto che dura un attimo, vivrà in eterno nella storia.

...DAL BLOG DI GRILLO.....

09:45, Dec. 8, 2008 .. Posted in ECOLOGIA .. 4 commenti .. Link

Lester Brown e l'economia irresponsabile

video_lesterbrown.jpg

YouTube QuickTime 56k 3GP iPod Video Audio Mp3

Il blog ha intervistato Lester Brown, presidente dell'Earth Policy Institute, autore del libro "Plan B 3.0" e vincitore di numerosi premi per la preservazione dell'ambiente. Il Washington Post lo ha definito "uno dei più influenti opinionisti del mondo".
Le sue parole in questa Italia delle centrali nucleari, dei rigassificatori, degli inceneritori, delle discariche tossiche, dell'eliminazione degli incentivi sulle energie alternative e della ritrattazione degli impegni di Kyoto sembrano venire da un altro pianeta. Ma è lo stesso in cui abitiamo noi. Ne abbiamo uno solo sacrificato al consumo e al guadagno. Lo psico(nano)spacciatore di consumi e di programmi televisi usati ha il controllo dell'informazione. Ma il pianeta se ne frega della sua informazione.
Scaricate Plan B 3.0

Testo:
"La sola cosa più importante che i governi devono fare è costringere i mercati a dire la verità. Il mercato fa bene molte cose. Una cosa che non fa bene è includere i costi indiretti (nei prodotti, ndr). Per esempio, nell’acquistare un litro di benzina, paghiamo il costo dell’estrazione del petrolio, il trasporto alla raffineria, la raffinazione del petrolio in benzina, il trasporto della benzina al distributore. Non sosteniamo il costo del trattamento delle infezioni alle vie respiratorie causate dal respirare aria inquinata, non paghiamo il costo dei danni da pioggia acida, certamente non paghiamo i costi del cambiamento climatico.
Quando il governo britannico chiese a Sir Nicholas Stern, ex economista capo della Banca Mondiale, di stimare i costi delle conseguenze del cambiamento climatico, sottolineò come il cambiamento climatico fosse il risultato di un gigantesco fallimento del mercato. Intendeva dire che, non avendo conteggiato il costo dei cambiamenti climatici nel prezzo della benzina o del carbone, la generazione successiva si trova a fronteggiare costi enormi causati dal cambiamento climatico: lo scioglimento dei ghiacciai, l’innalzamento del livello del mare, tempeste sempre più violente e via dicendo. Abbiamo bisogno di costringere il mercato a dire la verità. Dobbiamo includere i costi indiretti. E ora sappiamo quali sono.
E dobbiamo farlo riducendo le tasse sul reddito e aumentando le tasse sull’emissione di CO2. Va fatto progressivamente, in un arco di 10-12 anni, così la gente saprà cosa aspettarsi e pianificherà opportunamente le proprie scelte. Altri preferiscono l’approccio del mercato di anidride carbonica: imponi un limite alle emissioni e rendi negoziabili i diritti ad inquinare.
È quello che ha cercato di fare l’Europa, ma non si è dimostrato molto efficace. La maggior parte degli economisti predilige la via della riprogettazione delle aliquote fiscali. È il sistema più efficace per ristrutturare l’economia e per costringere il mercato a dire la verità sulla questione ambientale. Viaggiando per il mondo mi sento chiedere spesso: cosa posso fare, cosa devo fare? E penso che la gente si aspetti che risponda: ricicla il tuo giornale, o sostituisci la lampadina una a maggiore efficienza.
E certamente sono azioni importanti. Ma ora ci troviamo di fronte all’esigenza di ristrutturare l’intero sistema economico. Dobbiamo costringere il mercato a dire la verità sulla questione ambientale. E ciò significa diventare politicamente attivi.
Per decine di anni noi ambientalisti abbiamo parlato di salvare di pianeta. Ora parliamo di salvare la civiltà stessa.
Perché la pressione crescente di problemi quali il picco del petrolio, l’innalzamento del costo del petrolio, scarsità di cibo, scarsità di acqua e tutti i problemi connessi al cambiamento climatico, spaventano un numero sempre crescente di governi in via di fallimento spingendo il mondo verso una situazione in cui il mondo stesso potrebbe diventare incontrollabile.La salvezza della civiltà non è uno sport da spettatori. Non possiamo sederci ad aspettare che qualcuno lo faccia al posto nostro. Tutti abbiamo un interesse in gioco. Tutti abbiamo figli o nipoti. E dobbiamo pensare a ciò che dobbiamo fare e a quanto velocemente dobbiamo farlo, per salvare la civiltà.
arliamo da un sacco di tempo di sviluppo sostenibile. L’alternativa allo sviluppo sostenibile è lo sviluppo insostenibile, che è la decrescita economica e il fallimento. E se guardiamo retrospettivamente alle precedenti civiltà ci rendiamo conto dei problemi ambientali che non sono stati in grado di gestire. Per i Sumeri si è trattato della concentrazione salina nel terreno. Tentarono di gestirla passando dalle colture di frumento a quella dell’orzo.Ma il livello di salinità continuò ad aumentare portando alla scomparsa delle colture di orzo e della civiltà stessa. Con i Maya si tratto di erosione del suolo, a causa del disboscamento e dell’eccessivo sfruttamento agricolo. Con il declino del sistema di produzione di cibo, scomparve anche la civiltà Maya. Ora tutto è giungla. E le terre dove vivevano i Sumeri sono desertificate. Sappiamo dall’esperienza che se le civiltà non sono in grado di gestire i problemi ambientali, questi portano al declino della civiltà stessa.



....BESTIE....

11:46, Jan. 4, 2008 .. Posted in ECOLOGIA .. 0 commenti .. Link

CONSULTA I LINK, DA NON PERDERE, ANCHE SOLO PER CURIOSITA'

 

STA PER INIZIARE LA MATTANZA DELLE BALENE.
Sta per avere inizio la mattanza delle balene, ad opera del Giappone, che afferma di cacciare le megattere per scopi scientifici. Intanto, l'Australia ha iniziato la conta delle balene, per proteggerle, e medita di portare la questione davanti alla Corte di Giustizia dell'Aja...
Per leggere il post clicca sul link:
http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it//Sta_per_iniziare_la_mattanza_delle_balene__1837283.shtml

SCIE CHIMICHE PER LA CONQUISTA DEL MONDO.
Cosa sono le scie chimiche?
Sono scie di polveri di bario, alluminio ma anche di polimeri (filamenti di silicio) scaricate a migliaia di tonnellate in tutti i cieli del mondo da aeroplani appositamente attrezzati...
Per leggere il post clicca sul link:
http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it//Scie_chimiche_per_la_conquista_del_mondo__1837225.shtml



....SIAMO ESSERI....UMANI?....

11:19, Jan. 4, 2008 .. Posted in ECOLOGIA .. 0 commenti .. Link

CONSULTA I LINK, DA NON PERDERE, ANCHE SOLO PER CURIOSITA'

 

LA RETE DEL GRILLO
    Blog Iscriviti La Settimana Help Contattaci
.
Il post di Beppe Grillo
La guerra ai delfini di Capoverde
Oggi vi racconto, attraverso le parole di una ragazza di Capoverde, una favola moderna. Il lupo non c'è più, al suo posto ci sono le basi navali americane con sottomarini nucleari. ... [continua]



....PER NOSTRA MADRE TERRA.....

11:16, Jan. 4, 2008 .. Posted in ECOLOGIA .. 0 commenti .. Link

CONSULTA I LINK, DA NON PERDERE, ANCHE SOLO PER CURIOSITA'

 

Ciao! Ecco le ultime novità dal blog http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it/ 

TAGLIARE LE EMISSIONI DI GAS SERRA SI PUO’ E SI DEVE.
Mentre si scopre che l'Antartide aveva un clima ben diverso circa 20 milioni di anni or sono, è sempre più chiaro che la riduzione delle emissioni di gas serra è un imperativo per tutte le Nazioni, se si vogliono conservare condizioni di vita decenti sulla Terra.   La Terra - non dimentichiamolo - è l'unica che abbiamo…
Per leggere il post clicca sul link:
http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it//Tagliare_le_emissioni_di__gas_serra__si_pu__e_si_deve__1830076.shtml



{ Last Page } { Page 1 of 2 } { Next Page }

About Me

Home
Il mio profilo
Archivi
Amici
Album fotografico

Links

RETE LILLIPUT
MOVIMENTO UMANISTA
INVIATECILAMAGIA
BILANCI DI GIUSTIZIA
AMAZZONIA POR LA VIDA
SENZANOME
NICOLADELLARCIPRETE
PERIODICO IL FARO
IPOVISIONI
EMERGENCY
SURVIVAL
VIVERE E' UN ARTE
CHEMELLOMARCO
ANDIAMO IN BICICLETTA
MAXMEX
ANIMALISTA E MOLTO ALTRO
RAIMBOW
LUNATICAMENTE di hinayana
SIGNORAGGIO MONETARIO, TRUFFA PLANETARIA
ECO-RICICLO
ECOLOGIA URBANA GIARDINI E AMBIENTE
IL BLOG DI ENRICA
VIVERE CON LENTEZZA
GREENOPOLI La città verde
ECOLOGIA
VOCIDALLASTRADA

Categorie

PERSONAGGI
INIZIATIVE CONTRO LA VIOLENZA
POLITICA
ECOLOGIA
SCAMBI CULTURALI
ECO CONSIGLI
SEGNALAZIONI
LEZIONI DI STILE
PENSIERI E POESIE
RIFLESSIONI
OBBIETTIVO
MUSICA
EVENTI

Contenuti recenti

............LA RIVOLUZIONE...........
Interessi, nucleare ed energia pulita...............il mio elenco.
Pronostici,pregiudizi ed apparenze
Dio ricicla, il diavolo brucia. Esiste un modo migliore......
IL SENTIERO DELLA VITA
FAI LA COSA GIUSTA........OVVERO: SE VUOI CAMBIARE IL MONDO COMINCIA A LAVARTI I DENTI ALMENO TRE VOLTE AL GIORNO, MEGLIO QUATTRO.
....INVISIBILI.....
....LA PRIMA PERSONA....
...RFID..ECCO LO SPOT....PER RENDERLO normale.....
....LA GUERRA DEI POVERI....

Amici

hinayana
maxmex
dindola
PaK
ipopablo
Monich85
alesilviasigno
chemellomarco
InvisibleAngel
stefano1961
SuorMaria
fabama

Statistiche