ECO LOGICA

ECO LOGICA

...RFID..ECCO LO SPOT....PER RENDERLO normale.....

19:28, Jan. 29, 2009 .. Posted in SEGNALAZIONI .. 0 commenti .. Link
 
 


....RFID: CAOS RADIOCONTROLLATO.....

13:43, Dec. 15, 2008 .. Posted in SEGNALAZIONI .. 4 commenti .. Link

La fonte di questo post è il blog voci dalla strada di cui ai link.

Non ho la certezza che tutto quello che c'è scritto sia vero, se qualcuno ne sa di più su questa storia è pregato vivamente di comunicarmelo, grazie.

Comunque è un argomento che merita approfondimenti.

Riuscite ad immaginare un mondo dove qualsiasi cosa sarà accompagnatata da un chip spia a radio frequenza, ognuno contenente un originale ID, diverso l’uno dall’altro e localizzabile in tempo reale?
La Wal-Mart, Target, IBM hanno in programma di mettere un chip per localizzare e catalogare tutto ciò che viene prodotto sulla superfice terrestre.
Può sembrare la trama di un film di fantascienza ma il 21.02.2001 la IMB, ha registrato un brevetto US n° 20020116274.
L'affare economico è di grande portata, le grandi multinazionali come Coca Cola, Kraft, CVS, Proctor and Gamble, Kellogs, Best Buy, Home Depot, Colgate-Palmolive, GlaxoSmithKline, Nestle, PepsiCo, stanno già sostenendo l'operazione, ed hanno già cominciato su vasta scala (e all'oscuro di milioni di cittadini), ad immettere sul mercato etichette RFID.
La Wal Mart, ne ha già applicate mezzo milione su rasoi Gilette Mach 3 ad esempio, stessa cosa ha fatto la Kraft.
Le maggiori multinazionali del mondo, come Pepsi, Nestlé, Pfizer, Philip Morris Usa, Jhonson & Jhonson vorrebbero sostituire gli attuali codici a barre con etichette Rfid col risultato che qualsiasi cosa prodotta sulla faccia della terra porterà un etichetta con un chip a radiofrequenza che renderebbe individuabile la posizione di persone, animali e cose mostrando la loro posizione su scala mondiale.
Purtoppo questo scenario da film fantascientifico è già una realtà, ci sono da anni sul mercato prodotti etichettati con Rfid, come ad esempio Calvin Klein, Abercrombie, Fitch, Kleenex, pannolini per bambini Huggies, le auto Toyota a partire dal 2004, le confezioni di Viagra e Oxicontin, tutti i passaporti statunitensi emessi dall’Ottobre 2006, le gomme Michelin prodotte dal 2004 e moltissimi altri prodotti di note "marche" che non vogliono rivelarlo. Inoltre ci sono già in lista d'attesa (molto breve) altri prodotti come stampanti HP, scanner, televisori Sanyo ed altri prodotti elettronici venduti nei magazzini Wal Mart. Inoltre le nostre italianissime Prada e Benetton. Anche la Lewi's ha distribuito prodotti etichettati con rfid, ma non ha voluto rivelare in quali paesi sono stati venduti.
20 millioni di "inconsapevoli" cittadini, posseggono già carte di credito contenenti un chip RFID.
Anche le persone possono essere "monitorate" e "spiate" con questo sistema, basta metter loro addosso un'etichetta nelle scarpe, vestiti, o altro. La IBM ha già brevettato una tecnica denominata da loro "Unità di Localizzazione Persone".
Negli Stati Uniti, si stanno propagandando molto i "benefici" di questo sistema, si fanno spot in tv dove si vedono genitori che affermano la propria tranquillità nel poter sapere in ogni istante dove sono i propri figli, e se pensiamo alla propaganda del terrore studiata ad arte in questi anni, il sistema potrebbe trovare un terreno molto fertile.
Ma ogni medaglia ha il suo rovescio, al di là della privacy che diventerebbe solo un vecchio ricordo, questo sistema non crea assolutamente sicurezza per i cittadini, solo grandi introiti per chi vende il microchip, anzi metterebbe in serio pericolo l'incolumità della gente.
Qualsiasi criminale dotato di un lettore Rfid, potrebbe rubare i dati delle carte di credito e bancomat, potrebbe sapere quali oggetti preziosi ci sono melle nostre case, quale tipo di antifurto, di serratura delle porte, potrebbe aspettare un'ignara persona in un posto "favorevole" ad uno scippo perchè il lettore rfid rivela un Rolex. Persino la polizia sarebbe in pericolo, un agente "segreto" sarebbe alla mercè di qualsiasi aguzzino, come pure la sua famiglia.
Qual'è il limite a tutto ciò? Non ci sono limiti, tutto questo fa parte di un progetto molto ambizioso, da parte di chi?
Un giorno ogni essere umano sarà dotato di microchip fin dalla nascita, hanno cominciato con l'iserimento negli animali, prima facoltativo eppoi "per legge", sarà così anche per le persone.
David Icke ha dichiarato che nel '97 è stato contattato da uno scienziato, il quale aveva lavorato per la Cia, collaborando contro la sua volontà a progetti segreti per il controllo del genere umano.
Secondo lo scienziato ci sarebbe un piano ben preciso per inserire microchip nel corpo umano, allo scopo iniziale di controllare cosa facciamo e dove siamo, ma il fine nascosto è quello di manipolare i nostri processi mentali ed emozionali. Una volta impiantati nel corpo umano questi microchip, con il controllo di un computer possono rendere le persone docili, aggressive, eccitate e controllare qualsiasi emozione della psiche.
Disse inoltre che già nel 1997 questi dispositivi erano così piccoli da poter essere iniettati con un'ago durante una semplice vaccinazione. Ed ora immaginate la notizia di un nuovo virus (inesistente come il terrorismo) letale che spinga la gente a vaccinazioni di massa "gentilmente" offerte dal governo. La Hitachi ha presentato le etichette RFID più piccole al mondo pensate che misurano 0,05 per 0,05 mm!
Immaginate le nuove auto, con quei dispositivi che possono monitorarla lungo il suo percorso ed anche immobilizzarla dall'esterno attraverso il satellite, questo è quello che potrebbero fare anche con le persone.
Il prof. Kevin Warwick dell'università di Reading in Inghilterra, si è lasciato usare insieme alla moglie per promuovere l'uso di questo chip, in una grande campagna pubblicitaria, prendendo compensi (secondo il Daily Mail) di circa 500.000 sterline da grosse multinazionali statunitensi.
Ha ammesso che lui e sua moglie potrebbero avere grossi danni fisici permanenti, ma spera di evitare quelli mentali, ma forse quelli li aveva già prima visto quello che è stato disposto ad accettare.
Stanno facendo di tutto per pubblicizzare l'inserimento di questi microchip, creando il terrore verso tutto e tutti, la cosa peggiore non è la perdita della libertà fisica, ma di quella mentale.
Sono le emozioni e la capacità di viverle e controllarle che fanno la differenza fra un uomo e una macchina.



....QUELLI DEL LUZZI....

09:41, Dec. 1, 2008 .. Posted in SEGNALAZIONI .. 7 commenti .. Link

Una mamma del Luzzi scrive...

Il Luzzi era un ex Ospedale abbandonato, dimenticato da tutti, lasciato marcire in balia dell'incuria. Oggi è la nostra casa, siamo circa 350 persone, famiglie di diverse etnie, che dopo varie disavventure abbiamo deciso di garantirci un tetto. Il mercato degli affitti è inavvicinabile per chi vive con un solo stipendio ed ha dei bambini. Molti lavoriamo a nero, in una società che ci rifiuta ma pronta a sfruttarci  come manodopera a basso costo. Da due anni abbiamo trovato una sorta di stabilità, ristrutturato gli spazi ed adibito ad abitazioni, alcuni di noi vivevano nei campi, altri in appartamenti sovraffollati. Ora abbiamo uno spazio vitale, un posto da identificare come casa e delle speranze da coltivare per i nostri figli che finalmente vanno a scuola. Il Luzzi è la nostra casa nell'attesa di tempi migliori in cui anche i poveri potranno averne una vera,  convenzionale. La  scelta di occupare è dettata da una mancanza di alternative possibili, il nostro appello è quello di comprendere le problematiche di una vita di stenti, che ci ha costretti a diventare abusivi, con la speranza che i diritti costituzionali, con cui molti si riempiono la bocca, non siano solo utopie per i deboli. Fra pochi giorni, il 30 Novembre il sindaco di Sesto Fiorentino, il comune a cui lo stabile appartiene, ha deciso di stroncare l'occupazione e la vita delle persone che ci abitano. Alle soglie di Natale, con il gelo che si fa sentire, senza proporre delle soluzioni l'unica certezza è che ci mandano via. Ci sono stati molti incontri con le istituzioni in passato, ora che lo sgombero è prossimo nessuno ci fa sapere nulla in merito. Non siamo delinquenti o un gruppo di violenti pronti a fronteggiare le forze dell'ordine ma donne e bambini, alcuni ammalati,  senza più la forza di lottare per legittimare il nostro diritto  ad esserci..

Immaginate una madre con figli piccoli, che non riesce a trovare lavoro, senza il supporto per l'asilo nido, che da due mesi, ogni notte arriva a letto e nonostante la stanchezza, non riesce a chiudere occhio. La mattina sorride ai figli come se niente fosse, per non fargli capire che presto saranno di nuovo per strada al freddo. Babbo Natale non arriverà neanche questa volta a bussare alla loro porta, che vogliono abbattere per assecondare i capricci di chi non ha problemi vitali. I bambini sono piccoli, non stupidi e già fanno molte domande su ciò che accadrà il 30 Novembre, ma non abbiamo risposte, non dipende da noi, forse non avevamo il diritto di diventare madri perché siamo povere?

Sappiamo amarli i nostri figli e prenderci cura di loro, ma non basta a dargli serenità perché chi è più forte ,da dietro una scrivania, gioca a risiko con le nostre teste. Non ha mai incontrato lo sguardo di uno dei nostri figli per rendersi conto di com'è cambiato dall'arrivo al Luzzi ad oggi.

Le conquiste per i loro futuro dipendono anche da voi sosteneteci, bloccate lo sgombero almeno finché non saremo in grado di avere un altro tetto. Non devono pagare i bambini le disavventure dei genitori e hanno il diritto di crescere senza essere ghettizzati, di studiare per costruirsi una speranza in questa società sempre più selettiva.

Parlate del Luzzi, venite a trovarci a conoscerci o semplicemente mettetevi nei nostri panni e fate sentire alle istituzioni che il popolo ha anche a cuore i problemi di chi sta peggio. Facciamo appello alla solidarietà che spesso è rivolta fuori dai confini del nostro paese ma scarseggia quando le tematiche sono locali. Non siamo scellerati e irresponsabili solo poveri e vorremmo il sostegno di altre persone comuni che conoscono le difficoltà di arrivare a fine mese. La propaganda del Sindaco Giannassi è quella di mettere poveri contro poveri, per avere appoggio e far sentire la gente privata di qualcosa, ma sestesi chiedetevi se veramente nuociamo alla vostra quotidianità o se per sentito dire dalla bocca di qualcuno che tutela solo i propri interessi.

Piuttosto che scacciarci come bestie, potremmo cooperare per negoziare delle soluzioni ai problemi che la nostra presenza comporta al sindaco, insieme riusciremmo a superarli ne sono certa. Il dialogo e la buona volontà non ci mancano, le alternative si ma non chiediamo alloggi privando altri che ne aspettano uno da anni solo collaborazione per il bene dei minori che vivono nel Luzzi.

Non posso esprimere ogni singolo pensiero dettato dall'ansia di questo brutto momento e spero di aver comunicato quanto possibile per incuriosirvi sulla nostra vicenda, l'unica cosa che rimane da fare è attendere il fatidico giorno.

Una madre del Luzzi

 

 

 

 

Chiunque voglia esprimere solidarietà o idee o semplicemente diffondere la notizia anche a livello nazionale può farlo. La cosa peggiore che può capitare a questa gente oltre a rimanere in mezzo ad una strada è l' indifferenza. La nostra indifferenza.



....GREENOPOLI.....

16:18, Nov. 24, 2008 .. Posted in SEGNALAZIONI .. 4 commenti .. Link

Mi sono imbattuto quasi per caso in un sito che a mio parere è molto interessante in quanto tratta argomenti rivoluzionari che dovrebbero stare a cuore a tutti noi.

Questa è gente che sta cercando di cambiare il mondo agendo nel piccolo, dal basso.

Non vorrei sminuire il buonissimo lavoro che stanno facendo sia praticamente che culturalmente, quindi vi rimando al sito che troverete citato anche sulla destra del teleschermo nello spazio dedicato ai link per accedervi direttamente.

www.greenopoli.it



...CHE MONDO DI MERDA.....

11:23, Nov. 9, 2008 .. Posted in SEGNALAZIONI .. 0 commenti .. Link

Stamattina accendendo il computer la newsletter di Beppe Grillo riportava, il caso della signora Ornella e del suo povero figlio Niki.

Forse mi sono lasciato coinvolgere emotivamente, ma neanche io credo all' ipotesi del suicido come vogliono far credere.  Anzi, se vogliono convincerci, devono fare tutta una serie di verifiche ed indagini solo per il fatto che ci sono forti incongruenze. E chi non segue le procedure, che tra l' altro dovrebbe essere colui che vigili perchè giustizia sia fatta, deve essere inquisito per favoreggiamento in occultamento delle prove.

E poi....... nel Paese dei balocchi che ci troviamo ad abitare, dove i reati di mafia vanno in prescrizione, pluripregiudicati in parlamento, efferati assassini che sterminano le loro famiglie, fuori dopo qualche anno a godersi la vita e l' eredità degli assassinati, e chi più ne ha più ne metta......., succede che un ragazzo di 26 anni incensurato e sua madre Ornella vengano trattati così.

Io non voglio lasciare un mondo così ai miei figli anche a costo della mia stessa vita.

Mi sentite.... brutti figli di puttana che vi credete padroni del mondo, non siete eterni, siete carne come me ed anche voi finirete in una fossa prima o poi.... brutti figli di puttana, potete ammazzare tutta la gente che volete per proteggere i vostri sporchi affari, ma siete carne che farà una brutta fine comunque, ricordatevelo pezzi di merda, non siete immortali e quando finalmente toglierete il disturbo (perchè non meritate di vivere), non potrete più tornare indietro, non avrete più la possibilità di percorrere un' altra possibile strada e le vostre vittime saranno la vostra maledizione eterna. Non dimenticatelo.... ogni volta che vi sostituite a Dio. NON SIETE DIO.

Per quello che mi riguarda lotterò fino alla morte contro di voi, perchè storie così non succedano più.

Niki non c'è più

video_niki.jpg



{ Last Page } { Page 1 of 4 } { Next Page }

About Me

Home
Il mio profilo
Archivi
Amici
Album fotografico

Links

RETE LILLIPUT
MOVIMENTO UMANISTA
INVIATECILAMAGIA
BILANCI DI GIUSTIZIA
AMAZZONIA POR LA VIDA
SENZANOME
NICOLADELLARCIPRETE
PERIODICO IL FARO
IPOVISIONI
EMERGENCY
SURVIVAL
VIVERE E' UN ARTE
CHEMELLOMARCO
ANDIAMO IN BICICLETTA
MAXMEX
ANIMALISTA E MOLTO ALTRO
RAIMBOW
LUNATICAMENTE di hinayana
SIGNORAGGIO MONETARIO, TRUFFA PLANETARIA
ECO-RICICLO
ECOLOGIA URBANA GIARDINI E AMBIENTE
IL BLOG DI ENRICA
VIVERE CON LENTEZZA
GREENOPOLI La città verde
ECOLOGIA
VOCIDALLASTRADA

Categorie

PERSONAGGI
INIZIATIVE CONTRO LA VIOLENZA
POLITICA
ECOLOGIA
SCAMBI CULTURALI
ECO CONSIGLI
SEGNALAZIONI
LEZIONI DI STILE
PENSIERI E POESIE
RIFLESSIONI
OBBIETTIVO
MUSICA
EVENTI

Contenuti recenti

............LA RIVOLUZIONE...........
Interessi, nucleare ed energia pulita...............il mio elenco.
Pronostici,pregiudizi ed apparenze
Dio ricicla, il diavolo brucia. Esiste un modo migliore......
IL SENTIERO DELLA VITA
FAI LA COSA GIUSTA........OVVERO: SE VUOI CAMBIARE IL MONDO COMINCIA A LAVARTI I DENTI ALMENO TRE VOLTE AL GIORNO, MEGLIO QUATTRO.
....INVISIBILI.....
....LA PRIMA PERSONA....
...RFID..ECCO LO SPOT....PER RENDERLO normale.....
....LA GUERRA DEI POVERI....

Amici

hinayana
maxmex
dindola
PaK
ipopablo
Monich85
alesilviasigno
chemellomarco
InvisibleAngel
stefano1961
SuorMaria
fabama

Statistiche